© 2023 by Alessandro Colombo

FORMAZIONE ESPERIENZIALE

"Follia è ripetere le stesse azioni           aspettandosi risultati diversi."
Albert Einstein
La FORMAZIONE ESPERIENZIALE  è una metodologia che a differenza delle tradizionali forme di apprendimento è caratterizzata da la forte presenza di attività ludiche, sportive o culturali; e che utilizza la metafora come veicolo per facilitare i partecipanti a trasportare il vissuto dell'attività svolta, oltre l'esperienza formativa: traducendolo in quello che accade quotidianamente nella realtà laorativa aziendale.
Le attività proposte non sono dunque lo scopo della formazione, ma solamente lo strumento per portare i partecipanti a riflettere sull'obiettivo da realizzare o le competenze da sviluppare.
Nonostante in Italia sia considerata ancora una metodologia innovativa, la formazione esperienziale ha radici antiche.
Una delle teorie più recenti ed efficaci rispetto all'erogazione di questo tipo di formazione è quella dell'educatore e filosofo statunitense David Kolbil quale facendo riferimento ai precedenti studi di John Dewey, Kurt Lewin e Jean Piaget, decise di conferire all'esperienza concreta e alla osservazione riflessiva, il ruolo centrale del processo di  apprendimento.
La FORMAZIONE ESPERIENZIALE stimola l'apprendimento dell'individuo sul piano fisico, cognitivo e emotivo, sfidandolo nell'utilizzo di creatività e fantasia nella misura in cui si innalza il livello di difficoltà dell'esperienza proposta.
Il partecipante durante le attività proposte sprimenta i propri comportamenti  scegliendo liberamente l'intensità del coinvolgimento. Osservando sè stessi e gli altri viene stimolato un processo di apprendimento fermandosi a riflettere focalizzando l'attenzione sul 'qui e ora' dell'attività, scoprendo e valutando gli efetti dei nostri atteggiamenti negativi ma anche dando valore a comportamenti virtuosi e costruttivi.
Il ruolo del facilitatore è quello di stimolare la riflessione ponendo domande efficaci e utilizzando modelli adeguati all'esigenza, ma non interferisce in alcun modo nel processo formativo. 
Questo tipo di formazione può essere svolta sia in aula ,utilizzando giochi di ruolo o small techniques, che outoor in contesto naturale, per conferire all'evento un maggiore impatto emotivo e aumentare il livello di ingaggio dei partecipanti.
Ecco alcune delle attività che possono essere utilizzate come metafore 
nella formazione esperienziale:
 
  • sport di squadra (calcio, pallavolo, rugby...)
  • trekking
  • rafting
  • vela
  • mountain bike
  • tiro con l'arco
  • arti marziali
  • attività enogastronomiche
  • pittura e disegno
  • storytelling
  • adventure training
  • attività con gli animali